Un omaggio a Rodolfo Doni
Il Tirreno, 21-02-2008, Stefano Bramanti
PORTOFERRAIO. Franco Zangrilli, della City University of New York, aprirà il convegno internazionale sulla figura di Rodolfo Doni. Giornalista e scrittore, vincitore del Campiello, del Premio Estense, designato Scrittore Toscano dell’anno 2007, Doni è elbano d’adozione.  É stato l’ideatore e fondatore del Premio letterario isola d’Elba, oggi dedicato alla memoria di Raffello Brignetti.  L’evento si terrà a Firenze, nella Chiesa San Jacopo di via Faenza, il 25 febbraio. Doni, dal 1949, passa molti mesi ogni anno nella sua casa di Marina di Campo e dall’amore per il territorio isolano, nacque nel 1962, il Premio letterario Elba, progettato insieme a Geno Pampaloni
e altri artisti, nonché con il sostegno di uomini di cultura tra cui Mario Pompei Scelza, allora presidente dell’Ente valorizzazione Elba. L’incontro fiorentino avrà per titolo “Spiritualità e storia nell’opera di Rodolfo Doni” e l’iniziativa, che ha ricevuto un messaggio augurale dal Papa, è promossa dall’Istituto Lorenzo de’ Medici, con il patrocinio del Comune di Firenze, in collaborazione con il Dipartimento di storia delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Firenze e del Marist College di New York.  Al meeting saranno presenti relatori di spicco tra cui Bartolomeo Sorge e Ferdinando Castelli, diversi personaggi intenti ad analizzare
la carriera di Rodolfo Doni, autore de La doppia Vita (Oscar Mondadori), Medjugorje (Mondadori), Memoria per un figlio (Premio Estense), Muro d’Ombra (Premio Selezione Campiello), Dialogo sull’Aldilà, Servo Inutile (Polistampa). Fresco di stampa Conversione edito da Mauro Pagliai Editore che verrà presentato nell’occasione. A seguire, il giorno 27, l’analisi sullo scrittore elbano proseguirà a Roma, per volontà di Mauro Pagliai Editore, presso la Comunità di Sant’Egidio, alla presenza di Monsignor Angelo Comastri, Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, presente per rendere omaggio al più grande scrittore cattolico vivente.
Servo inutile