“Luce e Ombra”: l’arte di Sauro Cavallini in una retrospettiva
Il Tirreno, 05-10-2018, ––
A distanza di poco più di due anni dalla scomparsa, Sauro Cavallini è al centro di una mostra che si apre oggi a Firenze all’Accademia delle arti del disegno di via Ricasoli. Curata da Domenico Viggiano col titolo “Luce e Ombra”, la retrospettiva propone l’intera parabola dell'artista, dalle prime creazioni di grafica degli anni ‘60 alle grandi
sculture in ferro e bronzo, fino alle tempere dell’ultimo, e prolifico, periodo, per un totale di oltre settanta pezzi. Fra cui una ventina di disegni degli anni 60 caratterizzati dallo studio della linea, una selezione di circa 40 opere pittoriche a colori del tutto inedite, realizzate da Cavallini nel momento di massima maturità artistica, che escono
per la prima volta dal suo studio fiesolano, una decina di bozzetti in bronzo e naturalmente un gruppo di sculture che testimoniano il cinquantennale dialogo con il ferro, primo materiale metallico utilizzato da Cavallini all'inizio del suo percorso artistico, dopo la ceramica e il legno. Catalogo Polistampa. Fino al 30 ottobre. Ingresso libero.
Sauro Cavallini
Luce e Ombra