Maria Pascoli, gli Scolopi e Mussolini
Il Regno, 15-05-2016, Valeria Roncarati
Il volume raccoglie le lettere inviate da Maria Pascoli a padre Domenico Mosetti, scolopio e insegnante, padre spirituale della donna. Si tratta di circa 30 anni di corrispondenze, dalla morte di Giovanni Pascoli (nel
1912) al 1950. Attraverso le lettere, caratterizzate «da una doppia voce di solitudine per la perdita dell’amato fratello e di speranza nelle generazioni future», scorre il tempo italiano tra il
primo dopoguerra, l’ascesa del fascismo e la seconda guerra mondiale. In sottofondo, il lavoro di archiviazione degli scritti pascoliani che animò la vita di Maria fino al giorno della sua morte.
Maria Pascoli, gli Scolopi e Mussolini
Nelle lettere a Padre Domenico Mosetti (1927-1950)