Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Il processo di Dante
Celebrato il 16 aprile 1966 nella Basilica di San Francesco in Arezzo

Polistampa, 2021

A cura di:

Dante Ricci

Pagine: 280

Caratteristiche: ill. b/n e col., cart.

Formato: 16,5x24

ISBN: 978-88-596-2172-0

Settore:

DSU7 / Anastatiche

L1 / Studi, storia della letteratura

SS3 / Diritto

Vedi:

Dante Alighieri

€ 26,60

€ 28 | Risparmio € 1,40 (5%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Ristampa anastatica

Nel 1966, l’anno successivo al settimo centenario della nascita di Dante Alighieri, fu rinnovato ad Arezzo il processo che il Podestà di Firenze Cante dei Gabrielli da Gubbio mosse al “divin poeta” e ad altri fiorentini con l’accusa di baratteria. Nel 1302 Dante fu infatti condannato in contumacia al rogo, sentenza che per lui significò l’esilio. Gli atti del “nuovo” processo, pubblicati per la prima volta nel 1967 a cura del noto penalista Dante Ricci, sono riproposti in un’edizione anastatica che alterna a una ricca documentazione storica e archivistica le testimonianze di celebri avvocati e giudici, insieme ad esponenti di spicco della vita politica e culturale italiana di allora.