Lorenzo Algeri

Lorenzo Algeri, nato a Firenze trentuno anni fa e laureato in giurisprudenza, svolge la pratica legale nella sua città natale. I suoi interessi principali sono rivolti al processo penale, in particolare alla psicologia della testimonianza. Un’altra passione, coltivata con altrettanta costanza, è la poesia e, più in generale, la scrittura.
Nel processo penale occorre essere padroni delle fondamentali tecniche argomentative e delle regole dell’elocuzione per poter esprimere efficacemente il proprio punto di vista e per porre le domande non solo nel rispetto delle norme ma anche in considerazione degli aspetti psicologici dell’interlocutore, testimone o imputato che sia. Anche nella poesia, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non basta l’ispirazione e l’intuizione ma occorre seguire le regole della retorica e della stilistica senza le quali ogni comunicazione risulta involontariamente ambigua o, in ogni caso, mediocre.
Algeri si è classificato secondo nel premio letterario internazionale «San Marco - Città di Venezia» nel 1999, ha ricevuto la menzione d’onore nel premio letterario internazionale «Città di Lerici» nel 1999 e il premio speciale della giuria nel premio internazionale «La Rocca - Città di San Miniato» nel 2000.

di Lorenzo Algeri