Simone Fagioli

Simone Fagioli è ricercatore di formazione antropologica. Collabora con enti pubblici e privati per ricerche sui temi della nascita e sviluppo dell’industria (metallurgica, mineraria, cartaria, tessile, ceramica), analisi dei processi produttivi preindustriali e industriali, nonché gestione di archivi d’impresa e privati.
Fa parte del seminario permanente sul lavoro e.labora coordinato dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Firenze. È socio dell’European Society for the History of Economic Thought. È socio e collaboratore dell’Opificio toscano di Economia, politica e storia di Firenze. È fondatore, segretario e project manager dell’Associazione E.S.T. – Economia – Società – Territorio di Venezia, che si occupa di ricerche sociali ed economiche.
È socio dell’Associazione Nazionale Archivistica Italiana e per la sezione Toscana coordina il Gruppo di lavoro sugli archivi privati e d’impresa; è curatore degli archivi privati legati alla storia dell’industria Fondo Turri, Fondo Celso Capacci, Fondo Cartiere del Maglio e di Brodano, tutti notificati dalle Soprintendenze Archivistiche di Toscana e Emilia Romagna come archivi di notevole interesse storico.
Tra le pubblicazioni: Il Fondo Turri. Industria ed imprenditoria sulla Montagna Pistoiese nella seconda metà dell’Ottocento (Pistoia, Etruria, 2007), La ferrovia Pracchia - La Lima nei documenti del Fondo Turri (1880-1898), Italia 150 anni e passa: nuovi contesti globali/vecchi problemi (Firenze, Opificio toscano di Economia, Politica e Storia, 2013), Cento metri da casa, cento metri sotto casa. La valorizzazione delle ex miniere di lignite del Mugello, in I paesaggi del sottosuolo. Paesaggi geologici, archeologici, minerari e delle acque, a cura di G. Galeotti, S. Guideri (Livorno, Debatte, 2015).

A cura di Simone Fagioli