Presentazione del volume storico a cura di

PIER FRANCESCO LISTRI
Fiesole
il futuro ha un cuore antico
 
EDIZIONI POLISTAMPA

Interverranno
F
ABIO INCATASCIATO
, Sindaco di Fiesole
G
IANCARLO GAMANNOSSI, Vicesindaco di Fiesole

Sarà presente il Curatore


Martedì 23 dicembre 2008 - ore 18.00
Sala Consiliare del Municipio
Piazza Mino 26, Fiesole - Firenze

Fiesole rappresenta molte cose. Nel suo assieme è città conosciuta in tutto il mondo, centro che racchiude straordinarie bellezze artistiche e testimonianze uniche del mondo antico, centro conosciuto e descritto da viaggiatori di tutto il mondo e caro a intellettuali di diverse epoche storiche. È allo stesso tempo luogo della fede e testimone di una grande tradizione civica, emblema del valore paesaggistico e sito storico e archeologico, punto di aggregazione, dal Rinascimento in poi, di intellettuali e pensatori, ma anche culla delle avanguardie storiche e di centri di ricerca contemporanea.
Mancava un libro che, partendo da questo grande e variegato patrimonio, raccontasse l’insieme di questa città nei suoi aspetti più conosciuti e studiati, ma anche in quelli più rari e cari ai fiesolani. Pier Francesco Listri, fiesolano da moltissimi anni, straordinario narratore, studioso e conoscitore degli anfratti più nascosti della città, ne illustra magistralmente la storia, le tradizioni, i punti di vista, le opere d’arte, le vicende e il vissuto. Assieme a una raccolta fotografica che mostra gli angoli e i luoghi simbolo del territorio, viene ripercorso un lungo cammino che dalla città etrusca porta direttamente alla città d’oggi: quella che si offre ai turisti, che conserva il suo delicato paesaggio, che valorizza i beni culturali e che cerca di mantenere inalterata un’identità di persone e luoghi a suo modo irripetibile. Una storia trimillenaria, quella dell’arte a Fiesole, che si intreccia con le grandi vicende fiorentine e mostra, nel passaggio dei secoli, il rapporto conflittuale e mai risolto col capoluogo toscano; un segno distintivo dei fiesolani, del loro orgoglio e del sentirsi parte di qualcosa al di sopra degli altri. L’unico modo, in fondo, di guardare dall’alto Fiorenza.

Pubblicazioni correlate: