Giovanni Pagliai
Governatore della Misericordia di Empoli

è lieto di invitare la S.V.
alla presentazione del volume

SANTO STEFANO A EMPOLI
La chiesa e il convento
degli Agostiniani
di Walfredo Siemoni
Edizioni Polistampa

Interverranno
Alessandra Marino
Soprintendente per i Beni Architettonici, Paesaggistici,
Storici, Artistici ed Etnoantropologici
per le Province di Firenze, Pistoia e Prato
Cristina Gnoni Mavarelli
Storica dell’Arte

Sarà presente l’Autore

Sabato 1° febbraio 2014, ore 17.30
Sala della Misericordia
Via Cavour 32, Empoli
Firenze

Attraverso un puntuale riferimento alle fonti, l’opera delinea la storia del complesso di Santo Stefano degli Agostiniani a Empoli. L’autore ricostruisce l’evoluzione storica della chiesa e del convento a partire dall’originario insediamento extraurbano, con l’ingresso nelle mura cittadine nel 1367, lo sviluppo come una delle più importanti istituzioni del territorio durante il XVI secolo, il saccheggio di Empoli del 1529 ad opera delle truppe di Carlo V, la decadenza e la soppressione nel 1808, sino ai recenti utilizzi della struttura, a lungo adibita a caserma e infine recuperata dal Comune come sede di iniziative artistiche e culturali.
Il testo non manca di soffermarsi sulla “vita” del complesso, analizzando la nascita delle due compagnie laicali affiliate al convento, quella della Croce e quella dell’Annunziata, ma soprattutto la presenza degli artisti che vi lasciarono il segno: i Bicci, lo Starnina, Masolino da Panicale, Bernardo Rossellino, Cresti da Passignano, Rutilio Manetti.

Pubblicazioni correlate: