Il professore» nella spirale dell’erotismo
La Nazione, 14-09-2007, Elettra Gullè
Una vicenda che intende provocare e far riflettereUn prof che, ormai perso il fascino di un tempo, cerca il riscatto intreccinado storie d sesso con le proprie giovani allieve. È destinato a far discutere - oltre che a scandalizzare i benpensanti - il volume du Gianni Conti dal titolo Il professore.
"È un romanzo senza morale - ammette l’autore, insegnante di materie letterarie alle superiori -. Il protagonista è un uomo che non accetta di non essere più corteggiato e ricercato dalle donne. Si sente ormai diverso e solo la vista della pancetta lo inorridisce. Decide così di combattere una battaglia personale e, attraverso
il corpo, di superare quelle angosce create dalla sua mente annebbiata".

Ecco che cade nella spirale dell’erotismo. E si trova a letto con una minorenne e, dopo un rapporto, a aprlare di Ariosto con una propria alunna. Che, interrogata la mattina dopo, se la caverà così bene da aggiudicarsi un 9. "È un libro per far riflettere i grandi - prosegue Conti -. Si tratta di un J’accuse verso un certo tipo di borghesia, della quale voglio colpire i vizi. Insomma, il mio lavoro è una grossa provocazione verso i genitori, ma è adatto anche ai ragazzi penbensanti".
Un bel pugno nello stomaco verso
il mondo della scuola, già sotto accusa per gli episodi di bullismo, e non solo. "Ma nella scuola c’è anche tanta profondità - assicura lo scrittore -.

"Personalmente, credo che il mondo dell’istruzione sia in crisi perché le famiglie non credono più alla serietà e all’importanza dello studio".
"Nel mio libro - conclude Conti -, parlo dell’eros e del rapporto docente/discente. Ben consapevole che gli alunni non sono quelli che appaiono su internet.
E che neanche i prof sono soltanto quella barzelletta vivente che spesso si vuol far credere".
Il professore