SICUREZZA: NENCINI, NON È PATRIMONIO DELLA DESTRA
AGI, 07-06-2007, ––
Firenze, 7 giu. - Il tema della libertà e della sicurezza sono strettamente correlati tra loro. Ed è sbagliato considerarli patrimonio della politica della destra, perchè è un patrimonio di tutti. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Riccardo Nencini, intervenendo alla presentazione del libro “Intervista con la legge. Sicurezza e legalità. Confronto con gli studenti universitari” (edizioni Polistampa), scritto dall’ex procuratore nazionale antimafia, Piero Luigi Vigna. Il Presidente, sottolineando la
diversita’ con le regioni a più alto rischio criminalità, ha aggiunto che la Toscana non può comunque dirsi un’isola felice, perchè anche qui ci sono luoghi in cui i cittadini si sentono a rischio. C’è il caso, più volte richiamato dalla stampa in questi anni, delle infiltrazioni mafiose in Versilia. Ma c’è anche il caso del quartiere fiorentino delle Piagge, dove l’unico spazio ricreativo convive con la presenza di attività industriali gestite da cittadini cinesi e da un insediamento stabile di Rom. Una situazione che
ai cittadini fa perceperire una senso di insicurezza al quale si deve dare risposta. Il libro di Vigna raccoglie il dialogo maturato tra l’ex magistrato e gli studenti delle facolta’ di legge della Toscana nel corso di una serie di lezioni duranti le quali l’ex magistrato ha rappresentato uno spaccato dello stato della legalità in Italia. “Un dialogo - ha detto Vigna - che è stato utile per ripercorrere tappe della mia vita professionale, ma soprattutto per aggiornare la conoscenza dei fenomeni criminali in Italia”. (AGI)
Intervista con la legge
Sicurezza e legalità: confronto con gli studenti universitari