Michele Brancale, la fontana d’acciaio
Avvenire, 01-05-2007, ––
È intitolata «La fontana d’acciaio» la prima raccolta di poesie del giornalista Michele Brancale, collaboratore di "Avvenire". Il libro (Polistampa, 72 pagine, 8 euro, www.polistampa.com), è articolato in cinque sezioni (Dalla stanza, La fontana di
Azzàro, All’esistente-inesistente, Ritorno a casa, Arrivederci) corrispondenti ad altrettante diverse prospettive che si interpolano tra loro, accomunate da una implicita e profonda ispirazione religiosa. «Una scrittura - secondo il poeta peruviano
Isaac Goldemberg, che firma la prefazione - dove ogni "quadro" possiede una tale potenzialità che al suo interno potrebbe essere nascosto un romanzo». La raccolta inaugura e dà il nome alla prima sezione della collana Polistampa "Dalla stanza".
La fontana d’acciaio