Angoli nascosti tra vie e piazze. Firenze segreta è in una guida
La Nazione, 16-11-2006, ––
«…difficile e spesso impossibile, è godere di Firenze come si manifesta camminando a piedi per le sue strade e per le sue piazze, fermandosi a leggere molte memorie che la vita cittadina ha lasciato impresse in alcune singolari strutture architettoniche, oppure scolpite sulle lapidi che rivelano la speranza dei nostri avi, che qualche evento o qualche personaggio non vengano dimenticati col passare degli anni”.
Così si esprimeva l’avocato Raffaello Torricelli nella prefazione
al libro di Rodolfo Malquori “Le vecchie strade e le piazze raccontano la storia di Firenze” (Polistampa, pp. 192, euro 16), un volume ormai divenuto famoso, dedicato alla storia del capoluogo fiorentino vissuta attraverso edifici e vie più o meno noti. Si tratta di una guida semplice e agile per riscoprire Firenze attraverso testimonianze e aneddoti assai curiosi. Epigrafi, stemmi, targhe e tabernacoli ci accompagnano in un viaggio affascinante in una Firenze magica, alla scoperta di
angoli nascosti e storicamente significativi. Rodolfo Malquori, l’autore, negli anni ha raccolto materiale sulla storia fiorentina, riprendendo con la sua macchina fotografica gli scorci della città oggetto delle sue indagini. Firenze emerge dalle pagine del libro in modo spontaneo e inaspettato, non inquadrata in quegli itinerari storici o geografici che spesso caratterizzano le guide turistiche: il lettore è lasciato libero di scegliere personalmente il percorso da seguire…
Le vecchie strade e le piazze raccontano la storia di Firenze