L’atlante dei monumenti ai caduti
La Repubblica, 19-07-2013, Fulvio Paloscia
Quattrocento pagine di memoria. Una memoria speciale: quella che testimoniai migliaia di toscani morti durante la Grande Guerra, incisa nella pietra e nel marmo, silenzioso messaggio all’ uomo che verrà. La memoria della Grande guerra in Toscana è la prima catalogazione dei monumenti ai caduti della Prima guerra mondiale nella zona di Firenze e provincia. Il censimento - che in realtà è esteso a tutta la Toscana: questa ricerca costituisce il primo frutto editoriale è stato promosso dal Ministero dei beni culturali e si sofferma su un numero il più possibile completo di opere commemorative presente
sul nostro territorio, dal più modesto cippo di campagna alla scultura più evocativa, perché niente può essere tralasciato quando l’ obiettivo è offrire uno strumento per la tutela di un patrimonio necessario che rischia d’ incorrere nei danni del tempo e del vandalismo, ma anche un elemento imprescindibile per chi voglia avventurarsi in un viaggio speciale nella Storia. Il volume, infatti, vuole essere anche un invito a visitare i paesi di Firenze e dintorni ponendo maggiore attenzione a queste opere che ci raccontano spesso storie sconosciute o dimenticate. Il libro, che esce alla vigilia delle
commemorazioni per il centenario della Grande guerra - la prima combattuta con mezzi tecnologici moderni, mai usati prima - non solo è corredato di immagini che testimoniano i più diversi monumenti. La schedatura, infatti, prevede cenni storici, artistici, collegamenti a fonti, descrizione dettagliata, compreso lo stato di conservazione. Nella ricca sezione degli apparati, anche le biografie degli artisti che hanno realizzato i monumenti censiti. Curato da Lia Brunori e edito da Polistampa, La memoria della Grande guerra in Toscana intreccia arte, Storia e storie del popolo coniugando divulgazione e ricerca scientifica.
Monumenti ai caduti. Firenze e Provincia
La memoria della Grande guerra in Toscana