L’orrore negli occhi dei piombinesi
Il Tirreno, 27-01-2010, ––
Finito di stampare, per le Edizioni Polistampa, nell’aprile del 2009, il libro “Gli ultimi testimoni” rappresenta una traccia fondamentale nella memoria di Piombino. Come si legge nella presentazione dell’assessore Dell’Omodarme: «la memoria di alcuni militari nostri concittadini che all’indomani dell’8 settembre 1943 vennero catturati
dai nazisti e deportati nei lager tedeschi, dove rimasero per tutto il periodo della Resistenza fino alla Liberazione».  Il volume, introdotto dal professor Paolo Pezzino, dell’Università di Pisa, e curato dalla studiosa Annarosa Bartolini e dalla responsabile dell’Archivio Storico Comunale, Emanuela Malvezzi, raccoglie nove testimonianze, trascritte da
relative video-interviste, di deportati piombinesi: Sergio Baffigi, Valentino Baldocchi, Paolino Calzolari, Anacleto Magni, Elvio Mazzarri, Mameli Sarti, Marino Scali, Antonio Simoncini, Rolando Tamburini. Completano il testo un accurato quadro della situazione politica, la descrizione del contesto ambientale nel quale vivevano i prigionieri, e due diari (Baffigi e Calzolari).
Gli ultimi testimoni
Storie e ricordi degli internati militari nei lager nazisti