Dal ’600 al ’900: una mostra per raccontare Firenze
La Nazione, 09-04-2009, ––
Firenze, 9 aprile 2009 - A Villa Bardini saranno in mostra 44 opere realizzate dal ’600 al ’900 di proprietà dell’Ente Cassa di risparmio di Firenze, da domani fino al 27 settembre.
Nel dettaglio vengono ripercorsi nelle opere quattro secoli di arte dedicata al panorama fiorentino con le sue colline intorno. L’esposizione, curata da Emanuele Barletti (catalogo Polistampa), ha ordinato le opere raccolte negli anni dall’Ente da collezioni private e ’“ha
un obiettivo divulgativo – spiega il curatore –, vuole mostrare un repertorio allargato dei volti della città lungo il corso del tempo, rimandando a un futuro aggiornamento del catalogo della collezione dell’Ente Crf la trattazione più prettamente scientifica”. Tra le opere in mostra tele del ’600 e ’700 di Reschi, Van Wittel, Zocchi e Patch, dell’800 di Telemaco Signorini, Canella, Moricci oltre a autori stranieri come Gifford, Cromek, Fachot.
Novità è l’inserimento di autori del ’900 come Ottone e Bruno Rosai, Arrigo Dreni, Dilvo Lotti, Sineo Gemignani, Dino Caponi, Silvio Loffredo, Marcello Boccacci, Michele Garinei, Giotto Sacchetti, Giovanni Tirinnanzi. In mostra anche sette abiti-scultura e dieci disegni originali di Roberto Capucci selezionati dall’archivio della Fondazione Capucci (che ha sede a Villa Bardini) in un percorso visivo-allegorico, con richiami alla natura, alla luce e alla città.
Vedute di Firenze tra il Seicento e il Novecento
Dalla Collezione dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze