Opere d’arte per finanziare la ricerca. Maestri internazionali per FiorGen
Agipress, 18-01-2009, ––
136 opere d’arte di maestri di fama internazioanale per sostenere e promuovere la ricerca scientifica d’eccellenza. Torna anche quest’anno "Arte e solidarietà per la ricerca" l’iniziativa promossa a Firenze dalla Fondazione di Farmacogenomica FiorGen Onlus. Da lunedì 19 gennaio a sabato 24 gennaio in programma la quarta edizione. 136 capolavori di maestri del calibro di Vangi, Mitoraj, Faraoni, Theimer, Possenti, Spender, Calonaci, Maranghi, Alinari potranno essere ammirati nei locali del Museo archeologico nazionale di Firenze. Tutte le opere donate dagli artisti saranno messe all’asta il 24 gennaio 2009 a partire dalle 16.00 nel Salone del Nicchio del Museo Archeologico. Come dichiarato dal Dott. Paolo Asso "colpisce la grande generosità degli artisti, che con la loro sensibilità capiscono l’importanza della ricerca scientifica in Italia" e aggiunge ancora
"quello che raccoglieremo dall’asta sarà destinato interamente a finanziare giovani laureati che vorranno partecipare alla ricerca scientifica, dando loro l’opportunità di farlo in Italia senza essere costretti ad andare all’Estero."
FiorGen nasce dalla volontà della Camera di Commercio di Firenze e dall’Università degli Studi di Firenze ed è finanziata dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze oltre che dalle donazioni dei soci. Molte sono le attività di ricerca sostenute da FiorGen in particolare, come spiega la Prof.ssa Banci "Fiorgen e’ impegnata a sviluppare nuovi approcci e metodologie per la diagnosi precoce di malattie, come cancro, insorgenza di metastasi, diabete e patologie epatiche. Sta anche sviluppando progetti su malattie genetiche. Ha individuato il meccansimo cui l’enzima SOD, coinvolto nella SLA, si aggrega, step iniziale
del processo neurodegenerativo. Queste ricerche hanno gettato le basi per studi mirati alla comprensione dei fattori che determinano l’insorgenza della SLA."
La manifestazione è realizzata grazie alla generosa partecipazione di alcune aziende che hanno messo a disposizione la loro professionalità nei diversi settori: Convivium Firenze, Mauro Pagliai Editore, Pasticceria Giorgio, La via del Tè, IPh, Il Bussetto, C-Group servizi web, la Fondazione Fiorentina Onlus, la Galleria Tornabuoni e proprio ieri anche la Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno ha donato un’opera che verrà messa all’asta con le altre.
Una frase del Dott. Maurizio Vanni, museologo e critico d’arte, ben rispecchia la sinergia che si è creata in questa occasione: "Ognuno è artefice del proprio destino, ma, spesso, potrebbe esserlo anche per quello degli altri."
Arte e solidarietà per la ricerca