Piccoli editori toscani al supermercato
La Repubblica, 15-07-2005, senza firma
Piccoli editori al supermercato

Da domani anche Le Lettere, Polistampa & C. negli scaffali Ipercoop.

Leggenda vuole che le piccole case editrici siano da sempre l’un contro l’altra armate. Se un tempo lo sono state, adesso evidentemente non lo sono più. Come dimostra il patto che una quindicina di loro ha stretto con l’Ipercoop. Obiettivo: farsi spazio vicino agli editori maggiori, monopolizzatori degli scaffali librari di supermercati e ipermercati. Da domani, perciò, sarà
possibile trovare in tutte le Iperccop toscane un intero settore dedicato all’editoria locale
I partecipanti all’iniziativa (Bonechi il Turismo, Felici, Firenzelibri, Fratelli Alinari, Giuntina, Ibiskos, Laurum, Le Lettere, Multigraphic, Nerbini, Nuovi Equilibri, Polistampa, Sassoscritto, Semper, Sonda, Vallecchi) intendono offrire ai clienti dei supermercati i loro titoli migliori. «È un’operazione dettata anche da esigenze di mercato» spiegano da Polistampa, che organizza la distribuzione,
«dato che il calo fisiologico delle vendite nelle librerie è accompagnato da un aumento di acquirenti attraverso canali alternativi, da Internet alle edicole».
Ogni casa editrice ha proposto a Unicoop un ventaglio di titoli, tutti rigorosamente inerenti alla Toscana o pubblicati da autori toscani. Centinaia di titoli, argomenti disparati: narrativa, turismo, teatro in vernacolo, libri per bambini, storia, cucina, botanica, manualistica, ciema e folklore. Tutti con il 15% di sconto.
Quando c’era il Gratta