Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

L’Etruria di Alessandro Morani
Riproduzioni di pitture etrusche dalle collezioni dell’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma

Polistampa, 2017

A cura di:

Astrid Capoferro

Stefania Renzetti

Pagine: 336

Caratteristiche: ill. col., br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-1779-2

Settore:

A1 / Storia dell’arte

DSU1 / Storia

DSU2 / Archeologia

€ 40,80

€ 48 | Risparmio € 7,20 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Con la mostra e il catalogo L’Etruria di Alessandro Morani si presenta al pubblico una importante collezione – acquisita nel 1945 dall’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma – di 166 acquerelli e oltre 400 lucidi che riproducono le pitture delle tombe etrusche di Tarquinia, Chiusi, Orvieto e Veio. Eseguiti fra il 1897 e il 1910 dal pittore Alessandro Morani (1859-1941) e dai suoi collaboratori, essi costituiscono i materiali preparatori per la realizzazione delle copie della Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen, commissionate da Carl Jacobsen (1842-1914) con la supervisione di Wolfgang Helbig (1839-1915). I pittori rilevarono ogni minimo dettaglio che si poteva osservare sulle pareti delle tombe e, dunque, non solo le pitture nel loro reale stato di conservazione agli inizi del Novecento ma anche la roccia che affiorava laddove vi erano lacune, la vegetazione, il cemento dei restauri già eseguiti. La documentazione ha acquisito con gli anni un notevole valore documentario poiché alcune pitture sono oggi molto rovinate, altre del tutto perdute.

Testi di Maria Antonella Fusco, Kristian Göransson, Astrid Capoferro, Stefania Renzetti, Federico De Mattia, Rita Bernini, Barbro Santillo Frizell, Cornelia Weber-Lehmann, Mette Moltesen, Ingela M.B. Wiman, Martin Olin, Adele Cecchini, Gabriella Pace, Anaïs Bérenger.