Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

1865
Questioni nazionali e questioni locali nell’anno di Firenze capitale

Polistampa, 2016

A cura di:

Sandro Rogari

Pagine: 296

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-1584-2

Collana:

Società toscana per la storia del Risorgimento | Studi, 7

Settore:

DSU1 / Storia

€ 19,55

€ 23 | Risparmio € 3,45 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Atti del convegno di studi (Firenze, 29-30 ottobre 2015)

Nella primavera del 1865 avvenne quanto era inaspettato fino a pochi mesi prima: il trasferimento della capitale politica del Regno d’Italia da Torino a Firenze. Fu una ferita per Torino e per i piemontesi che si sentirono defraudati di quello che consideravano un diritto intangibile per meriti risorgimentali; e fu una sofferenza per Firenze, consapevole che il trasferimento era provvisorio, sulla via di Roma, predestinata al ruolo di capitale dallo stesso Cavour.
In estate il processo di spostamento della corte e delle strutture amministrative si era consumato, ma restavano le divisioni politiche e lo scontento dei fiorentini che ne subivano le conseguenze, soprattutto in termini di costo della vita. I più insoddisfatti erano forse gli elettori della Destra storica, il ceto politico maggioritario considerato responsabile dell’aggravio dell’imposizione fiscale e della “prosa” della costruzione di uno stato che era tale solo nella sua veste politica e istituzionale. Le elezioni dell’ottobre 1865 registrarono proprio questo malcontento.
Il volume ricostruisce le vicende complesse di questo passaggio focalizzando l’attenzione proprio sul 1865, anno fatidico per la Firenze di 150 anni fa.