Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Firenze e l’Europa liberale
“L’Economista” (1874-81)

Polistampa, 2013

A cura di:

Monika Poettinger

Pagine: 248

Caratteristiche: br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-1211-7

Collana:

Centro Studi sulla Civiltà toscana fra ’800 e ’900 | Fondazione Spadolini Nuova Antologia, 66

Settore:

DSU1 / Storia

SS1 / Politica

SS2 / Economia

SS3 / Diritto

€ 15,30

€ 18 | Risparmio € 2,70 (15%)

Quantità:
Il saggio indaga sulle origini europee del periodico «L’Economista», che fu dato alle stampe per la prima volta a Firenze nel maggio 1874 e proseguì le pubblicazioni fino al 1881. La rivista fu organo di stampa dei liberali toscani tra cui il fondatore Francesco Ferrara (1810-1900), tra i più autorevoli economisti italiani del Risorgimento, e si dimostrò capace di raccogliere nelle sue colonne, sotto la bandiera del liberismo, una formazione compatta di economisti, dalla Sicilia fino alla Romagna, creando un efficace gruppo di influenza politica e d’opinione.
Confrontando la storia de «L’Economista» con quella delle altre riviste europee nate sotto la stessa bandiera, emergono le caratteristiche distintive del periodico toscano, dovute ai condizionamenti della realtà storica della Toscana del tempo. Il volume contiene inoltre un’antologia di articoli pubblicati dalla testata, utili per evidenziarne la linea editoriale, i temi maggiormente trattati e i pubblici di riferimento.