Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Patria e lavoro
La Fratellanza Artigiana d’Italia fra identità sociale e pedagogia nazionale (1861-1932)

Polistampa, 2012

Pagine: 248

Caratteristiche: br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-1176-9

Collana:

Nuove ricerche di storia, 10

Settore:

DSU1 / Storia

€ 15,30

€ 18 | Risparmio € 2,70 (15%)

Quantità:
La Fratellanza Artigiana d’Italia, nata a Firenze nel 1861, si afferma immediatamente come la più importante associazione “operaia” nel panorama nazionale, sia per numero d’iscritti sia per ambizioni e prospettive politiche. Nell’intenzione dei suoi promotori, doveva estendersi a tutto il nuovo Stato e unificare, secondo l’espressione di Mazzini, “tutta la classe operaia da un punto all’altro d’Italia”. Il volume affronta in maniera approfondita il periodo delle origini, nel quale l’associazione coniuga i linguaggi della tradizione corporativa agli ideali politici liberali e progressisti. L’istruzione, come strumento per integrare i lavoratori nel nuovo stato nazionale, è al primo posto fra le sue finalità statutarie. La Fratellanza viene così a rappresentare una delle proposte più interessanti della pedagogia lavorista e insieme patriottica, per capire i caratteri dello sviluppo di una identità nazionale presso le classi popolari e lavoratrici. La seconda parte del volume è dedicata alle attività collaterali e all’analisi della base sociale dalle origini fino agli anni ’30 del XX secolo.

Formato PDF