Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Stanze di Cecco del Pulito del Canonico Pollastra “degne piuttosto del fuoco che di esser lette”
Poemetto sull’amore rusticale in dialetto aretino

Polistampa, 2010

Pagine: 232

Caratteristiche: br.

Formato: 14x21

ISBN: 978-88-596-1173-8

Collana:

SCRAPTS | Taccuini di lavoro, 4

Settore:

L1 / Studi, storia della letteratura

L9 / Poesia

SS7 / Cultura popolare

€ 13,60

€ 16 | Risparmio € 2,40 (15%)

Quantità:
Vedono finalmente la luce dopo quasi cinquecento anni le Stanze di Cecco del Pulito di Giovanni Paolo Lappoli, meglio noto come il Canonico Pollastra, professore di latino nello Studio aretino nella prima metà del Cinquecento.
Tramandate in maniera semi-clandestina per il loro argomento licenzioso, senza il riconoscimento esplicito del loro Autore, rappresentano, per singolare paradosso, la sua opera meglio riuscita, al tempo stesso documento prezioso del dialetto del contado aretino e piccolo monumento (nel senso preciso che il Belli dette ai suoi sonetti in romanesco) eretto agli abitanti di quel contado.
Per rendere la lettura più agevole e immediata il testo del poemetto è corredato, oltre che di un’introduzione, di un commento dettagliato, di una traduzione a fronte e di un glossario che raccoglie tutti i vocaboli dialettali.

Formato PDF