Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

The Language of the Angels
Symbols and Secrets in the Basilica of San Miniato in Florence

Polistampa, 2011

Pagine: 88

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 15x21

ISBN: 978-88-596-0947-6

Collana:

La storia raccontata, 26

Settore:

A3 / Architettura, urbanistica, territorio

DSU4 / Religione

SS8 / Esoterismo

€ 10,20

€ 12 | Risparmio € 1,80 (15%)

Quantità:
Testo inglese

Esauriti Desiderium Sapientiae del 1996 e Le Porte Celesti del 1999, Renzo Manetti torna sul tema a lui caro dell’architettura sacra medievale e dei simboli che la contraddistinguono. Partendo dal complesso linguaggio simbolico della basilica di San Miniato al Monte di Firenze, lo studio si estende al significato stesso dell’edificio sacro come Porta del Cielo, luogo misterioso dove lo spirito si materializza e il corpo si spiritualizza sotto l’influsso di potenti correnti energetiche. Questo nuovo saggio integra il romanzo Il Segreto di San Miniato, spiegandone alcuni passaggi a prima vista incomprensibili. I due libri si completano fra loro, perché ciascuno contiene qualcosa che l’altro non ha: quest’ ultimo spiega i simboli ma solo il primo fornisce la chiave per aprirne la porta nascosta.

With Desiderium Sapientiae (The Desire for Wisdom) written in 1996, and Le Porte Celesti (The Doors of Heaven) published in 1999, now both out of print, Renzo Manetti returns in this book to his favourite theme of medieval sacred architecture and its symbols. Taking his cue from the complex symbolic vocabulary of the Basilica of San Miniato al Monte in Florence, he explores the true significance of the church as a Door to Heaven, one of those mysterious “thin” places on our planet where the spirit materialises and the body becomes spirit under the influence of powerful currents of energy. This new essay completes his first historical novel Il Segreto di San Miniato (The Secret of San Miniato), explaining some of the more arcane passages in the novel which may appear at first sight to be beyond the informed layman’s grasp. The two books are complementary because each contains something the other is missing. This essay explains the symbols, but only the novel provides the key to open the hidden door.

Edizione italiana originale: Marzo 2009
Traduzione a cura di Stephen Tobin