Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Sant’Agata
Una santa, una pieve, una comunità del Mugello

Polistampa, 2011

A cura di:

Lia Brunori

Pagine: 128

Caratteristiche: 31 tavv. col., br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-0889-9

Settore:

A1 / Storia dell’arte

A3 / Architettura, urbanistica, territorio

DSU4 / Religione

SS7 / Cultura popolare

€ 10,20

€ 12 | Risparmio € 1,80 (15%)

Quantità:
Un volume su Sant’Agata, martirizzata secondo la tradizione a Catania il 5 febbraio 251, il cui culto si diffuse immediatamente dopo la morte dal bacino mediterraneo al resto d’Italia fino al Nord Europa. Un volume sulla bella pieve romanica che ne ha preso il nome, oggi la frazione più importante del Comune di Scarperia (Firenze). Sulla storia e sulla storia dell’arte della pieve, sulle antiche tradizioni della comunità. Di particolare interesse è la trascrizione dell’inedito documento archivistico che narra i lavori seicenteschi alla pieve.

Presentazione di Sandra Galazzo e Federico Ignesti
Introduzione di Lia Brunori Cianti

SANT’AGATA E LA SUA PIEVE
Lia Brunori Cianti, Sant’Agata, note d’iconografia - Carlo Lapucci, Sant’Agata: la santa del mistero della vita - Gilberto Aranci, Una pieve e un pievano nel tempo dell’applicazione della riforma tridentina - Filippo Bellandi, Sant’Agata, i musei e l’artefice silenzioso - Enrico Banchini, Una piccola biblioteca religiosa presso la pieve di Sant’Agata - Lia Brunori Cianti, La cappella del Crocifisso nella pieve di Sant’Agata - Anna Bisceglia, Restauri in Mugello. I Dolenti di Luigi Ademollo - Bruno Santi, Il culto di Sant’Agata in due comunità del territorio di Siena - Lorenzo Cammelli, La diffusione del culto di Sant’Agata in Toscana

I RICORDI DEL PIEVANO TOLOMEO NOZZOLINI
Lia Brunori Cianti, I Ricordi del pievano Tolomeo Nozzolini. Restauri, lavori, uomini e cose - Martina Cianti, L’archivio storico della pieve di Sant’Agata