Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Mimosa

Polistampa, 2010

Pagine: 96

Caratteristiche: br.

Formato: 14X20

ISBN: 978-88-596-0770-0

Settore:

L9 / Poesia

€ 6,38

€ 7.5 | Risparmio € 1,13 (15%)

Quantità:
Una raccolta di poesie di una chiarezza cristallina, un’insieme di temi che l’autrice recupera dal proprio individuale repertorio, accostati ai dolorosamente nuovi, come quello della malattia curata e vinta.
Continui i riferimenti ai luoghi, i richiami alla terra salentina e al suo mare: la madre affascinata dal mare in tempesta; il padre, buon disegnatore di arredi; la nonna, nella cui persona “antica” si condensa – in una sorta di fisicizzata sacralità – il valore di un gesto laborioso; la casa al mare; la pineta; la Grotta Zinzulusa col suo “incanto”.
“Il cosmo originario di Anna, anche se evocato da lontano, è saldissimo.” Così scrive Silvio Ramat nella Prefazione. “E se i ritorni, materialmente, si sono fatti via via più radi, una luce persiste, illumina ‘da dentro’ ciascun oggetto, ciascun episodio di quel nucleo primario”.
Peculiare all’indole di Anna Cavalera rimane una straordinaria facoltà di meravigliarsi, sia di fronte alla natura dell’arcaico Salento sia in una spiaggia toscana, sia a Firenze, la sua città d’adozione.
INNO
Ambrosia dolce
sole incantato
fiori dai mille profumi
piante sempreverdi.
Ricomparsa la salute
la vita è diventata
un dono divino.