Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Le lapidi terragne di Santa Croce
I. Dalla metà del Trecento al 1417 - II. Dal 1418 al 1499 - III. Dal 1500 al 1931

Polistampa, 2012

A cura di:

Roberto Lunardi

Pagine: 792

Caratteristiche: ill. b/n, br. , 3 volumi

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-0687-1

Collana:

Testi e Studi, 28

Settore:

A1 / Storia dell’arte

DSU1 / Storia

L5 / Biografie

Vedi:

Paolo Piazzesi

€ 45,60

€ 48 | Risparmio € 2,40 (5%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
La pubblicazione è una catalogazione completa delle lastre tombali della basilica di Santa Croce di Firenze dalla sua fondazione al XX secolo. Obiettivo del lavoro è costituire un corpus delle lastre tombali ancora esistenti, per darne una collocazione storica e artistica che giustifichi la tutela e la conservazione di opere, a torto considerate minori e quindi trascurate, anzi calpestate e non solo metaforicamente. La ricerca ha preso avvio dall’indagine biografica del personaggio il cui nome è riportato sull’iscrizione, attraverso la prima consultazione dei sepoltuari degli anni 1440 e 1596 dell’Archivio del convento di Santa Croce, rimasti intatti dall’ultimo incendio del convento del 1935. La data che compare nelle iscrizioni ha costituito il primo termine cronologico per stabilire quante e quali fossero le lastre realizzate entro il periodo gotico, individuando approssimativamente nell’anno 1417 il limite cronologico dell’età gotica a Firenze, poiché dal 1418, data del concorso bandito dall’Arte della Lana per la commissione delle cupola del Duomo fiorentino, un gruppo limitato di straordinari artisti portò a compimento una delle più grandi rivoluzioni della storia culturale dell’Occidente. A ciascuna lastra è dedicata una scheda analitica con foto, informazioni su materiali, ubicazione, epoca, e iscrizione.
L’opera, introdotta dal saggio di Roberto Lunardi Lavoro, coscienza, fede e decoro, si avvale della cura redazionale di Paolo Piazzesi.