Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Pescia e la Valdinievole
La costruzione di una identità territoriale

Polistampa, 2006

A cura di:

Anna Maria Pult Quaglia

Pagine: 204

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 21X29,7

ISBN: 978-88-596-0158-6

Collana:

Quaderni di Valchiusa | Associazione di Studi Sismondiani, 2

Settore:

DSU1 / Storia

€ 22,10

€ 26 | Risparmio € 3,90 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Il volume ricostruisce, all’interno del contesto toscano, la storia di Pescia (Pistoia) e di tutta la Valdinievole. Per lo spessore delle sue attività economiche e per la sua consistenza demografica, Pescia attirò la dislocazione di istituzioni amministrative e religiose e ottenne il titolo di città ma, anche se il più importante, non fu mai l’unico centro della Valdinievole, intorno al quale costruire l’identità della vallata, la cui compagine fu invece in continua trasformazione e ricomposizione.
Il libro ripercorre i processi che hanno portato alla formazione di quella identità territoriale, sotto la spinta di impulsi di carattere politico, amministrativo, economico, culturale, suggerendo la forte valenza delle continue trasformazioni sociali e ambientali. Partendo dalla lettura dei confini dell’area nella cartografia storica, vengono indagate le implicazioni del controverso ruolo di capoluogo di Pescia, trattando anche alcuni aspetti della religiosità in Valdinievole nell’età moderna e alcuni importanti dati economici, come la fine delle banche locali tra primo dopoguerra e fascismo e il conseguente tramonto di un autonomo mercato del credito.

Contributi di: Luca Bernardini, Francesco Martelli, Andrea Menzione, Rossano Pazzagli, Anna Maria Pult Quaglia, Carlo Vivoli, Roberto Tolaini.

Formato PDF