Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Armi e diplomazia
L’Unione Sovietica e le origini della Seconda Guerra Mondiale (1919-1939)

Polistampa, 2006

Pagine: 456

Caratteristiche: br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-0033-6

Collana:

Storia delle relazioni internazionali, 10

Settore:

DSU1 / Storia

SS1 / Politica

€ 21,25

€ 25 | Risparmio € 3,75 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
L’ascesa al potere di Hitler nel 1933 pose immediatamente le autorità politiche e militari francesi di fronte al problema di come fronteggiare la minaccia tedesca, non solo sul piano diplomatico, ma anche su quello strategico. Una delle possibilità che si offriva a Parigi era la riedizione di un’alleanza con la ‘grande potenza’ dell’Est, l’Unione Sovietica che, a partire dagli inizi dello stesso anno, iniziò a manifestare un concreto interesse affinché tra Parigi e Mosca si sviluppasse un’attiva cooperazione militare.
David Burigana ha analizzato nel dettaglio questo importante episodio della storia del Novecento, avvalendosi di un’ampia e puntuale documentazione di tutte le fonti francesi disponibili, comprese quelle provenienti dagli archivi militari (da una vasta gamma di documenti di archivio alla produzione storiografica, alla memorialistica), senza trascurare al contempo gli elementi di carattere economico, nonché quelli relativi alla tecnologia degli armamenti.
In questo saggio si fa luce per la prima volta su un aspetto meno noto della politica estera francese, estendendo lo studio anche al complesso intreccio delle relazioni internazionali nel periodo in cui, con l’avvento del nazismo, gli equilibri europei erano destinati ad essere sconvolti.

Formato PDF