Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Archivio di Stato di Firenze
Il libro del chiodo
Riproduzione in fac-simile con edizione critica

Polistampa, 2004

A cura di:

Francesca Klein

Pagine: 492

Caratteristiche: 160 tavv. col., cart., in cofanetto

Formato: 34x43

ISBN: 978-88-8304-773-2

Settore:

DSU1 / Storia

DSU5 / Archivistica

DSU7 / Anastatiche

L1 / Studi, storia della letteratura

Vedi:

Dante Alighieri

€ 119,00

€ 140 | Risparmio € 21,00 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Il grande libro che condannò Dante è riproposto, a oltre sei secoli dalla sua redazione, in fedele fac-similare

Sul registro, così denominato dai chiodi in ferro della sua legatura, la Parte guelfa di Firenze teneva nota delle condanne comminate tra il 1268 ed il 1379 ai suoi oppositori (ghibellini o guelfi bianchi che fossero). Si tratta di uno dei cimeli più noti conservati dall’Archivio di Stato di Firenze, fonte storica di straordinario interesse celebre soprattutto per averci tramandato il testo delle sentenze contro Dante Alighieri, condannato nel 1302 all’esilio e alla pena capitale. Ma tantissimi altri nomi figurano nelle liste di proscrizione contenute in tale “libro nero” della Parte ed è una vera e propria galleria di glorie storiche di Firenze quella che ci sfila dinanzi. Il volume contiene accanto alla riproduzione in fac-simile del registro anche l’edizione critica del testo, corredata degli apparati e degli strumenti necessari per una sua più piena comprensione. La pubblicazione offre una riproduzione oltremodo fedele dell’originale, dalla legatura esterna alle pagine vergate in elegante scrittura cancelleresca, consentendo al vasto pubblico di percepire pienamente anche la imponente fisicità di questo fondamentale documento della storia di Firenze.
Premessa di Alberto Carmi, presentazione di Rosalia Manno Tolu, introduzione di Riccardo Fubini. Con la collaborazione di Simone Sartini.

Formato PDF