Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

Un capolavoro della pittura fiorentina
Venere e Adone di Vincenzo Meucci

Polistampa, 2003

Curated by:

Massimo Vezzosi

Pages: 32

Features: ill. col., rileg. tela

Size: 21x29,7

ISBN: 978-88-8304-615-5

Sector:

A1 / Storia dell’arte

A5 / Restauro

A6 / Collezionismo

€ 10,00


Quantity:
Il libro presenta un’importante opera giovanile di Vincenzo Meucci: il più antico dipinto recante la sua firma.

“Già di per sé – scrive l’autrice Carlotta Lenzi Iacomelli – costituisce una pregevole rarità trovarsi al cospetto di un’opera su tela del Meucci, essendo egli per lo più noto quale pittore d’affresco, capace di inscenare sulle pareti di chiese e dimore gentilizie grandiose composizioni, che gli conferirono, a Firenze, l’assoluto primato nella grande decorazione. Se a questo si aggiunge una datazione agli inizi del terzo decennio del Settecento, come attesta la scritta sul retro della tela, l’eccezionalità di quest’opera risalta ad evidenza. Quel ‘1721’ rappresenta infatti al momento la prima datazione nota nel catalogo dell’artista”.

Il volume, telato e riccamente illustrato a colori, è corredato da un’accurata bibliografia e da una nota di Massimo Vezzosi sullo stato di conservazione dell’opera.