Edizioni Polistampa | Firenze | Scheda Libro

I moti della fame del 1898 nel Mugello

Polistampa, 1998

Pagine: 128

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 17x24

ISBN: 88-8304-025-2

Settore:

DSU1 / Storia

€ 9,66

€ 11.36 | Risparmio € 1,70 (15%)

Quantità:
Il 3 maggio del ’98 operai, braccianti e artigiani dettero vita a una dimostrazione spontanea, dai modi pacati e appena un po’ rumorosa. Il fatto coinvolse gran parte della popolazione, uomini, donne e bambini, scesi per le vie del paese a reclamare pane a buon mercato e lavori pubblici. La manifestazione si concluse pacificamente per la lungimiranza dell’autorità politica locale, espressione del partito moderato: sindaco e Giunta comunale decisero di fissare il prezzo del pane a 30 centesimi al chilo, facendo assumere al municipio l’onere di coprire la differenza con il prezzo effettivo e la conseguente perdita subita dai panificatori. Al tempo stesso, veniva garantito il rapido avvio di lavori stradali per assorbire parzialmente la disoccupazione. L’esempio offerto da Borgo San Lorenzo si diffuse nei paesi vicini. Le dimostrazioni avvenute in quei piccoli centri si tennero affinché gli amministratori si allineassero alle decisioni adottate dai loro colleghi borghigiani.