Maria Matilde Simari

Maria Matilde Simari è nata a Napoli nel 1953. Ha svolto tutto il ciclo di studi a Firenze laureandosi in Storia dell’arte con lode. Vincitrice di concorso pubblico, è entrata al Ministero Beni Culturali e Ambientali nel 1983 come funzionaria storica dell’arte. Ha ricoperto numerosi incarichi all’interno della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico di Firenze, dedicandosi in particolare a partire dal 1986 alla tutela del territorio della provincia fiorentina, dal Mugello alla Piana fiorentina, alla città di Pistoia.
Sul territorio ha diretto numerosi e importanti restauri di opere d’arte ed ha inoltre curato l’ordinamento scientifico e l’organizzazione del Museo Beato Angelico di Vicchio di Mugello, della Raccolta di Arte Sacra di Sant’Agata a Scarperia, e del Museo d’Arte Sacra di San Donnino. Nel 2002 è stata incaricata come funzionaria responsabile di zona del quartiere San Giovanni della città di Firenze e del coordinamento delle opere ecclesiatiche conservate nei Depositi statali. Nel 2004-2055 ha diretto i lavori della cappella Sassetti affrescata da Domenico Ghirlandaio nella chiesa di Santa Trinita. Autrice di numerosi articoli scientifici, ha curato pubblicazioni specialistiche dedicate a restauri e ad eventi espositivi nonché alle collezioni museali da lei organizzate. Dal 2010 è direttrice della Villa Medicea e del Museo della Natura Morta di Poggio a Caiano.

a cura di Maria Matilde Simari