Enzo Tiezzi

Negli anni Ottanta è l’unico italiano a fare parte del gruppo di 25 scienziati che a Stoccolma e Barcellona prima, poi alla Banca Mondiale a Washington e infine all’ASPEN Institute, ha messo a punto il concetto di sviluppo sostenibile. Fra le ricerche del suo gruppo attivo presso l’Università di Siena figura anche uno studio sulle proprietà dell’acqua dinamizzata per campioni omeopatici. Ha inoltre pubblicato più di 20 libri, molti dei quali tradotti in lingue straniere. La sua opera più conosciuta è Tempi storici, tempi biologici, pubblicata nel 1987 alla vigilia del referendum sul nucleare. In molte occasioni ha sostenuto la necessità di lavorare all’unificazione della cultura umanistica e scientifica. A tale tema nel 1998 ha dedicato un breve saggio dal titolo La Bellezza e la Scienza. Ha curato Ecological Physical con Claudio Rossi (New York, 1991) e pubblicato, con la moglie Nadia Marchettini Che cos’è lo sviluppo sostenibile (1999). È morto il 25 giugno 2010 a seguito di lunga malattia.

di Enzo Tiezzi