Dario Vivaldi

È nato a Pontedera nel 1938. Nella seconda metà dell’Ottocento il bisnonno Alessio Vivaldi, artigiano, costruiva biciclette con la grande ruota davanti e calessini. La sua adolescenza è stata felice: amici per la pelle e bagni estivi nell’Arno e nell’Era, quando erano ancora pieni di pesci. E poi viaggi in India, Tibet e Indonesia – affascinato dall’oriente e dal buddismo. Laureato in biologia, ha lasciato il laboratorio di analisi dell’ospedale di Pontedera per approdare insieme a un amico pittore all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Dopo due felici anni da studente e il conseguimento del diploma all’accademia di Carrara, ha avuto l’incarico per insegnare Anatomia artistica nell’accademia fiorentina e, successivamente, a Milano-Brera e Bologna. Ha fatto mostre personali nelle città della Toscana.

Vedi anche