Michele Stanzione

Lo studio accurato della tecnica spinge il fotografo campano Michele Stanzione ad adottare una fotografia di reportage ben costruita ed articolata, ma non sono da meno gli scatti “pensati” ai quali si dedica nel corso degli anni. Ad esempio, tra i lavori che hanno riscosso successo dalla critica occorre citare My world, atto a riprendere “il dualismo bene-male” nel rappresentare, come scrive Mafalda Cristina Cocozza, sia “il sentimento di dolcezza” che “la brama di possesso ed egoismo» nell’osservare una figura femminile avviluppata sul mondo”.
Michele Stanzione nasce a Benevento nel 1981; fin da piccolo mostra interesse per tutte le forme d’arte in generale. Si forma all’Istituto tecnico industriale e studia all’Università del Sannio. Nel corso degli studi collabora, nel tempo libero, con diverse gallerie d’arte per allestimenti di mostre ed impaginazione di cataloghi artistici. Sin dal 2007, partecipa a numerose esposizioni collettive e personali e a concorsi fotografici. Si ricordano, tra le varie manifestazioni, l’esposizione personale tenutasi nel 2011 presso Samnium Resort a Paolisi in provincia di Benevento, la mostra collettiva Solidarte realizzata negli spazi espositivi di Castel dell’Ovo a Napoli nel 2011, la collettiva Fermenti fotografici tenutasi nel Palazzo Carlo V di Benevento nel 2012 e la collettiva Autoritratti. Artisti del Terzo Millennioallestita nelle sale del Palazzo Albergo Ferrovia di Ceglie Messapica nel 2012. Tra i tanti impegni è attestata la collaborazione in veste di tutor presso l’Accademia di Fotografia Julia Margaret Cameron di Benevento.

by Michele Stanzione
See also