Alessandro Borsotti
Alessandro Borsotti è nato a Barberino di Mugello (Firenze) nel 1944. Ha lavorato alle Officine Galileo dal ’60 al ’66, diplomandosi nel frattempo geometra. Dal ’66 al ’74 ha lavorato come geometra all’ufficio tecnico del Comune di Calenzano (Firenze). Dal 1974 al 2001 ha lavorato al Comune di Sesto Fiorentino, prima all’ufficio stampa, poi come direttore della biblioteca e dell’ufficio cultura. Nel frattempo si è laureato in Lettere presso l’Università di Firenze, con una tesi su Franco Antonicelli discussa con i Professori Giorgio Luti e Marino Biondi. Dal ’70 al ’99 ha ricoperto l’incarico di Assessore alla Cultura al Comune di Barberino di Mugello e della Comunità Montana Mugello-Alto Mugello-Val di Sieve. Ha curato insieme a Marino Biondi il volume Cultura e Fascismo (Firenze, 1996). Ha collaborato con articoli di critica letteraria alla rivista «Toscana Qui». Ha pubblicato su varie riviste brevi saggi su Luciano Bianciardi, Arrigo Benedetti, Ranuccio Banchi Bandinelli, Emilio Cecchi, Aldo Palazzeschi, Giovanni Papini, Piero Calamandrei, Roberto Ridolfi.
di Alessandro Borsotti