Oscar Gallo

Nato a Venezia nel 1909, Oscar Gallo si trasferisce giovanissimo a Prato, dove conosce e frequenta artisti come Ardengo Soffici, Quinto Martini e Leonetto Tintori. La sua attività di scultore e disegnatore è supportata dalla partecipazione alle biennali di Venezia del 1930, ’34, ’36, ’40, alla mostra di Berlino del 1937 e alle Quadriennali Romane. La collaborazione con Mino Maccari lo ha spinto a pubblicare xilografie e di disegni sulla rivista «Il Selvaggio». È stato insegnante di scultura e direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, città in cui è scomparso nel 1994.

vedi anche