Ferdinando Zannetti
Ferdinando Zannetti fu medico, chirurgo e stimato accademico. Nacque a Monte San Savino, nei pressi di Arezzo, il 31 marzo 1801. Dopo avere studiato medicina all’Università di Pisa, per molto tempo lavorò nel reparto di anatomia dell’ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze, dove gli fu in seguito assegnata la cattedra di Anatomia, che si aggiunse a quella di Clinica Chirurgica nella Scuola di Perfezionamento di Firenze.
Fu un convinto sostenitore della causa unitaria. Il 29 maggio 1848 prese parte alla battaglia di Curtatone, nella quale fu decorato della medaglia d’onore per aver assistito e curato i feriti del Terzo Battaglione Fiorentino. In seguito divenne generale della Guardia Nazionale della Repubblica Toscana. Si dimise da questa carica poco prima del rientro del Granduca e così gli venne tolta la cattedra universitaria per tradimento. Fu riammesso all’insegnamento solo nel 1859, con la fine del Granducato; nel frattempo aveva continuato privatamente il suo lavoro di medico.
Zannetti è conosciuto soprattutto come il chirurgo che curò Garibaldi. Fu chiamato infatti il 23 novembre 1861, per la sua comprovata capacità nonchè per la sua fede liberale, ad estrarre la pallottola dal piede di Garibaldi, ferito nella battaglia dell’Aspromonte, e vi riuscì evitando l’amputazione della gamba. Morì a Firenze il 3 marzo 1881.
vedi anche