Giuseppe Luigi Coluccia

Giuseppe Luigi Coluccia nasce a Specchia (Lecce) il 25 settembre 1938.
Si dedica alla ricerca storica, letteraria, umanistica prima a Roma poi a Sarzana, dove oggi risiede.
Ha pubblicato opere liriche quali
La stella del sud (1973), Come uccelli come alberi (1988), Elegia del vento (2010); narrative come Quella prima aurora genovese (1988), Sui tetti gialli diecimila sogni (1989), L’anello di Freud (1999); i saggi di critica letteraria Da un settembre all’altro (con Egidio Banti e Carla Zanello, 1993), Il fanciullo insonne (antologie di poesie e prose per Giovanni Bertolla, 1994), gli studi storici Spiritualità vincenziana spiritualità dell’azione (1978), Potere e società in Val di Magra. Sarzana verso il principato (1992), Niccolò V umanista: papa e riformatore (1998), Parole di Lunigiana in Storia della letteratura spezzina e lunigianese (a cura di Giovanni Bigotti, 2007), Basilio Bessarione. Lo spirito greco e l’Occidente (2009). È presente nelle raccolte poetiche Arte e poesia in Liguria (1988), Arte e poesia in Italia (1988), Poeti in Europa (1987), Questa mia terra (1989).

di Giuseppe Luigi Coluccia