Carole A. Feuerman

Carole A. Feuerman è nata in Connecticut, ma ha sempre vissuto e lavorato a New York, tra Soho e Chelsea. Come ha sottolineato John Spike, nonostante Carole sia di un’intera generazione più giovane di Duane Hanson e John de Andrea, può essere considerata uno dei pionieri della scultura figurativa, realista fino ai minimi dettagli. All’inizio degli anni ’70, mentre Hanson esponeva le sue buste del supermercato ed altre satire Pop Art, Feuerman stava realizzando la copertina per l’album di Alice Cooper e dei Rolling Stones (Monkey Man). Quando nel 1978 fece ritorno alla scultura, lei portò l’Iperrealismo in una nuova e personale direzione. Di questa corrente oggi è la regina incontrastata. I lavori di Carole Feuerman sono presenti nelle collezioni del Presidente Bill Clinton e della Senatrice Hillary Clinton, del Dr. Henry Kissinger, del Presidente Mikhail Gorbachev, del Metropolitan Museum of Art, del Museo State Hermitage di San Pietroburgo, del Fort Lauderdale Museum of Art, del Bass Museum of Art di Miami Beach, del Boca Raton Museum, e del Forbes Magazine Art Collection. Nel 2004 partecipa alla mostra An American Odyssey 1945-1980 insieme ad alcuni tra i più promettenti astisti americani del secondo dopoguerra, seguita successivamente dalla mostra monografica presso il QCC Art Museum intitolata Resin to Bronze Topographies. Nel marzo 2007 ha tiene il suo secondo workshop al Metropolitan Museum of Art, dal titolo La Escultura, La Tecnica. Nel giugno 2007 ha tenuto una monografica, By the Sea al Pavilion Paradiso, durante la Biennale di Venezia. Contemporaneamente inaugura un’altra mostra personale, dal titolo Lust & Desire a cura di Peter Frank, presso il Art-St-Urban Museum di Lucerna in Svizzera.

Vedi anche