Caterina Zappia
Dopo la Laurea in Lettere con una tesi sul pittore neoclassico Vincenzo Camuccini, discussa presso l’Università di Messina nel 1973, ha frequentato a Firenze il perfezionamento in Storia dell’Arte e ha inoltre ottenuto l’Abilitazione all’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole superiori. Dal 1976 presta servizio presso l’Università, prima come ricercatore e poi come professore associato. Dal 1991, presso l’Università di Perugia, ha tenuto l’insegnamento della Storia dell’Arte Contemporanea per il Corso di Laurea in Lettere e per quello in Beni Culturali. Dal 2000 tiene anche l’insegnamento della Storia dell’Arte per gli operatori della Protezione Civile, aperto dalla medesima Università di Perugia nella sede di Foligno. A partire dall’anno Accademico 2002-2003 insegna inoltre presso il D.A.M.S. di Terni, dove svolge dei corsi relativi alle relazioni tra arte e cinema. Ha tenuto inoltre l’insegnamento di Architettura dei giardini, e tiene attualmente l’insegnamento di Storia della critica d’Arte per la specialistica. Dopo essersi occupata di pittura del Quattrocento, del Seicento e del Settecento, si è andata specializzando in arte contemporanea, focalizzando i propri interessi sul XIX e XX secolo. Ha pubblicato i propri lavori, relativi soprattutto alla pittura di Ottocento e Novecento, ma anche alla scultura e alle arti applicate (grafica, vetri, arte dei giardini, scenografie teatrali). Su incarico di alcuni Comuni e delle Regioni di Toscana, Umbria e Sicilia ha curato numerose mostre storiche, provvedendo all’organizzazione scientifica, oltre che alla stesura e curatela dei cataloghi.
di Caterina Zappia