Simone Neri Serneri

Nato nel 1955, è professore ordinario di Storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Siena. Laureato all’Università di Firenze nel 1981, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia della società europea (Università di Pisa) nel 1987.
È coordinatore della Sezione di Teoria e storia della modernizzazione nella Scuola di Dottorato in Scienze giuridiche, storiche e sociali dell’Università di Siena. È vice-direttore di «Contemporanea. Rivista di storia dell’800 e del ’900», membro del comitato scientifico delle riviste «Italia contemporanea» e «I frutti di Demetra», del consiglio direttivo dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana e del Comitato scientifico dell’Istituto storico grossetano per la storia della Resistenza e l’Età Contemporanea. È socio della Società italiana per lo studio della Storia contemporanea e della European Society for Environmental History. I suoi interessi di ricerca vertono sulla storia politica italiana, sulla storia del movimento operaio e sulla storia dell’ambiente.
È autore di molti libri, tra cui Democrazia e stato. L’antifascismo liberaldemocratico e socialista tra il 1923 e il 1933 (Angeli, 1989), Classe, partito, nazione. Alle origini della democrazia italiana, 1919-1948 (Lacaita, 1995), Resistenza e democrazia dei partiti. I socialisti nell’Italia del 1943-1945 (Lacaita, 1995), Incorporare la natura. Storie ambientali del Novecento (Carocci, 2005). Ha curato diversi volumi, come Memorie di una generazione. Piero Boni dalle «Brigate Matteotti» alla Cgil, 1943-1977 (Lacaita, 2001), Storia dell’ambiente e storia del territorio. La Toscana contemporanea (Angeli, 2002), Società locale e sviluppo locale. Grosseto e il suo territorio (Carocci, 2003), Alle origini del governo regionale. Culture, istituzioni, politiche in Toscana (Carocci, 2004).

a cura di Simone Neri Serneri