Danilo Romei
Danilo Romei si è laureato nel 1974 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze con una tesi in Letteratura Italiana dal titolo Le opere romane di Agnolo Firenzuola, riportando il massimo dei voti e la lode. Dal 1977 al 1979 ha beneficiato di una borsa di studio “Aldo Palazzeschi” presso l’Istituto di Lingue e Letterature Neolatine dell’Università di Firenze. Nel 1981 ha superato il giudizio di idoneità per ricercatore confermato, prendendo servizio nel settembre 1981 presso l’Istituto di Lingue e Letterature Neolatine (poi Dipartimento di Italianistica) dell’Università di Firenze. Nel 1991 ha ottenuto dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze l’affidamento di un corso di Letteratura Italiana che gli è stato rinnovato negli anni successivi. Nel 1995 ha progettato e realizzato la banca dati telematica “Nuovo Rinascimento” e il Web del Dipartimento di Italianistica; l’anno successivo ha progettato e realizzato la banca dati telematica “Laboratorio Linguistico” presso il web del Dipartimento di Italianistica. Nel gennaio del 1997 si è trasferito al Dipartimento di Studi sul Medioevo e il Rinascimento della stessa Università, dove è referente informatico. Sempre nel 1997 ha progettato e realizzato la guida elettronica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze e nel 1998 ha progettato e realizzato le banche dati telematiche “Giulio Rospigliosi” e “Pagine di Maura Del Serra”. Dal 1998 al 2000 è stato coordinatore del Comitato Scientifico e membro del Comitato Organizzatore per le Celebrazioni del Quarto Centenario della Nascita di Giulio Rospigliosi (papa Clemente IX) che si sono tenute a Pistoia nel 2000, anno in cui è stato nominato dal Ministero dei Beni Culturali presidente del Comitato Nazionale per le stesse Celebrazioni. Dal 1998 è redattore della rubrica Informatica della rivista «Studi italiani». Dal 2000 è membro del Comitato per l’Edizione Nazionale delle Opere di Pietro Aretino, succedendo a Giorgio Padoan, con la specifica responsabilità del settore teatro. Nel 2000-2001 ha progettato l’archivio elettronico del progetto MURST Bibbie miniate nell’Italia centro-meridionale dalle origini al Rinascimento; collabora alla conversione digitale della fototeca di Storia della Miniatura esistente presso il Dipartimento di Studi sul Medioevo e il Rinascimento. Nel 2001 è stato tra i garanti del Corso di Laurea in Operatore dei Beni Culturali della Facoltà di Lettere di Firenze, all’interno del quale ha ottenuto l’affidamento del corso Applicazioni Informatiche agli Studi Letterari e, nel 2002/2003, del corso Informatica Applicata agli Archivi e alle Biblioteche. Dal 2001 fa anche parte del collegio dei docenti del dottorato di ricerca Civiltà del Medioevo e del Rinascimento e del progetto strategico Felice Feliciano antiquario. Censimento e catalogo generale delle opere, delle edizioni, dei manoscritti, diretto dalla prof.ssa Teresa De Robertis. Dal 2002 al 2004 ha fatto parte del corpo docente del Master universitario biennale in Archivistica, Biblioteconomia e Codicologia, Riordinamento e inventariazione degli archivi, Catalogazione di documenti manoscritti, stampati e digitali.
A cura di Danilo Romei