Condividi: Vedi anche:
’LA GRECIA CONTEMPORANEA’
MezzogiornoEuropa - 23/05/2007 - senza firma  


 
 

Rudy Caparrini, Vincenzo Greco, Ninni Radicini La Grecia contemporanea (1974-2006). Un modello di sviluppo politico, economico e sociale Edizioni Polistampa 2007

Il volume analizza l’evoluzione politica, economica e sociale della Grecia dell’ultimo trentennio; le date che definiscono il periodo sono estremamente significative: il 1974 ha visto il crollo della giunta dei Colonnelli e il pieno recupero della democrazia per la Repubblica Ellenica; il 2004 è l’anno che, con le Olimpiadi di Atene, ha cambiato per sempre la storia del paese. Contrariamente alla diffusa opinione che la Grecia non sarebbe stata pronta all’evento tanto atteso, il popolo ellenico ha evidenziato grandi capacità organizzative e politiche, potendo così estendere l’orgoglio per il glorioso passato anche al presente. Dal 1974 è stato intrapreso un cammino che ha portato all’ingresso nella Cee prima, nell’Euro poi e infine nel Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Ogni capitolo, opera di un unico autore, affronta un diverso argomento. Ninni Radicini analizza la politica interna della Grecia dal 1974 a oggi, esponendo le vicende che hanno condotto il paese al consolidamento del bipolarismo e di un’alternanza governativa. Vincenzo Greco illustra la politica estera attuata dai governi di Atene: le relazioni con la Turchia, la questione di Cipro, l’adesione della Repubblica Ellenica alle istituzioni comunitarie europee e il contenzioso per la Macedonia. Rudy Caparrini esamina lo sviluppo economico e sociale e, più specificamente, l’anno 2004 con la consacrazione della Grecia a realtà di tutto rispetto sul piano internazionale. La prefazione al libro è stata redatta da Antonio Ferrari, corrispondente da Atene per il «Corriere della Sera» e grande conoscitore delle vicende che hanno caratterizzato la storia contemporanea della Grecia.

Gli autori
Rudy Caparrini, italiano, è analista e studioso di politica internazionale, specializzato in Grecia, Mediterraneo Orientale e Medio Oriente. Collabora con varie testate giornalistiche fra cui la rivista «Nuova Antologia», il periodico «Foro Ellenico» edito dall’Ambasciata di Grecia in Italia, il portale «Mondo Greco», il quotidiano «Avanti!», il network «Vento Sociale», la rivista web «Pagine di Difesa», il periodico on line «Dialogo Mediterraneo», l’emittente radiofonica «Lady Radio». Ha pubblicato vari articoli e dossier sulla Grecia contemporanea, occupandosi sia della situazione interna sia del ruolo di quel paese nel contesto geopolitico internazionale. È autore, inoltre, del volume Il Medio Oriente contemporaneo (1914-2005). Da Lawrence d’Arabia a Osama Bin Laden (Firenze, 2005).
Vincenzo Greco, italo-greco, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università di Firenze. Attualmente vive in Grecia, dove collabora con vari enti e atenei, fra cui la Fondazione del Parlamento Ellenico e l’Università dell’Egeo. Si è specializzato in materia di relazioni greco-turche e di politica estera greca e ha pubblicato numerosi articoli sulla Grecia apparsi su riviste specializzate, sia in italiano sia in greco (conosce perfettamente entrambe le lingue essendo egli stesso italo-ellenico). È prossimo alla pubblicazione del volume Greci e Turchi tra Convivenza e Scontro: le relazioni greco-turche e la questione cipriota.
Ninni Radicini, italiano, è studioso e commentatore delle vicende politiche della Grecia contemporanea. Collabora con varie pubblicazioni fra cui il portale «Mondo Greco», il quindicinale «Orizzonti Nuovi», il periodico «Akhtamar» edito dalla Comunità Armena di Roma. È autore di Kritik, newsletter indipendente di arte, cinema, cultura e attualità. Ha pubblicato molti articoli sulla Grecia, concentrandosi soprattutto sullo studio dei risultati elettorali e sull’evoluzione dei partiti politici nel contesto nazionale ellenico.

La Grecia contemporanea (1974-2006)