Condividi: Vedi anche:
Falsi e copie nella maiolica medievale e moderna

«Casa Chic», 01/02/2018
Recensione di Annarita Triarico
 
 

Un volume di alto livello scientifico, consigliato ad appassionati, collezionisti e studiosi, che racchiude gli atti della giornata di studi svoltasi l’11 giugno 2016 presso il Palazzo Vescovile di Bagnoregio. Il primo intervento del curatore, Luca Pesante, affronta la questione dei falsi nella ceramica medievale. Scopriamo così come, tra la fine del XIX secolo e i primi decenni del Novecento, furono realizzate a Orvieto molte ceramiche sia come copie autentiche di opere medievali sia come contraffazioni per truffare i collezionisti. Il problema è che molti esemplari (di entrambe le categorie) sono oggi esposti come autentici in musei europei e americani. Gli altri relatori (ceramologi, storici, archeologi, storici dell’Arte e ricercatori d’archivio) indagano ulteriori aspetti sul tema dei falsi e delle copie, attraverso interventi che mirano a stimolare dibattiti e approfondimenti ulteriori.


Maiolica medievale / Medieval Majolica

Giovanni Morandi
La beffa di Modigliani

Lucio Riccetti
Alexandre Imbert, J