Condividi: Vedi anche:
Fabio Fineschi / Alessandro Sarti

L’impiegato assoluto

“In una società dominata dalla competizione e dal consumo questo libro ci riporta con i piedi per terra” (Eugenio Giani)



Polistampa, 2017
Pagine: 80
Caratteristiche: ill. col., br., 15x21
ISBN: 9788859618027


Settore: SS6 / Socioumanitario


Prezzo: 10.00 €
Sconto: 15% (risparmio 1.50 €)

Aggiungi al carrello

«Da alcuni anni nel lessico corrente si è affermata la definizione“diversamente abili” e leggendo il testo denso di umanità di Alessandro Sarti e Fabio Fineschi se ne comprende il perché. Ma forse per Franchino, il protagonista del libro, anche questa espressione è riduttiva: sembra di capire che Franchino è Franchino e basta o, come dicono gli autori, l’impiegato assoluto. Voglio sinceramente congratularmi con Sarti e Fineschi che, con una scrittura semplice e divertente, ci conducono a riflessioni profonde su ciò che oggi è considerato diverso e sul rapporto di queste persone con i luoghi di lavoro o il lavoro tout court. Sotto questo aspetto Franchino è stato fortunato: dalla Fiorentina Gas alla Toscana Energia evidentemente l’azienda è riuscita a creargli un clima assolutamente confortevole dove lui ha potuto sempre esprimersi al meglio. Una menzione speciale poi al Franchino pittore – il cubista – l’artista che non perde mai il contatto con la parte più innocente ed espressiva di sé. E poi Franchino ha una passione che ci unisce al di là di ogni altra cosa: la Fiorentina. Insomma, Franchino è proprio uno di noi. In una società dominata dalla competizione, dal consumo che si trasforma in consumismo, dal dominio del denaro sulla cultura, dal culto della bellezza stereotipata, questo libro ci riporta con i piedi per terra e ci invita tutti a confrontarci su ciò che è realmente importante per costruire una comunità veramente umana.»

Eugenio Giani
Presidente del Consiglio Regionale della Toscana

Alessandro Sarti
Intervenite numerosi!
Alessandro Sarti
Che musica, maestro!
Alessandro Sarti
Il bardiccio
Erasmo D’Angelis
Italiani con gli stivali

Vicini a una terra lontana

Noi, gli altri
Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati