Condividi: Vedi anche:
Claudio Paolini

Dei Fiorentini e della città di Firenze
Una piccola antologia

Con un contributo di Alessandra Marino



Polistampa, 2016
Pagine: 96
Caratteristiche: ill. b/n, br., 15x21
ISBN: 9788859616030

Collana: Quaderni del Servizio Educativo, 47


Settore: L1 / Studi, storia della letteratura
Anche: SS5 / Antropologia / A3 / Architettura, urbanistica, territorio / A1 / Storia dell’arte


Prezzo: 7.00 €
Sconto: 15% (risparmio 1.05 €)

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda autore

“Firenze non è soltanto una raccolta di oggetti venerabili, espressione visibile e permanente di alti ideali e di grandi valori artistici. Essa è tutta pervasa da uno specialissimo umore che dà alla sua gente una vitalità e una forza di carattere tanto più meritevoli quanto meno ostentate”
Eve Borsook
“I Fiorentini sono in massima parte magri e pallidi, soggetti a tisi, con i denti guasti e la vista pessima al punto che moltissimi portano sempre gli occhiali…”
Marchese De Sade

Sono molti i personaggi illustri che hanno conosciuto la gente di Firenze conservandone memoria nei propri scritti. Sfogliando le pagine di questa antologia, che dal Trecento di Giovanni Villani arriva fino al XX secolo, ci imbattiamo ora in immagini poetiche e di meraviglia, ora di disincanto e disappunto. Il testo ci permette di confrontare ciò che i Fiorentini hanno scritto e pensato dei loro concittadini, ma anche come la fiorentinità sia stata vista dai forestieri e dagli stranieri, offrendo spunti di riflessione su una città e su una popolazione che muta il proprio carattere e che cresce coll’avvicendarsi delle diverse epoche storiche.

Claudio Paolini
Souvenir de Florence
Raffaello Torricelli
Firenze e i fiorentini

Firenze casa mia
Claudio Paolini
Della città di Firenze e dei Fiorentini
Claudio Paolini
A Sentimental Journey
Claudio Paolini
Il sistema del verde
Claudio Paolini
Claudio Paolini
L’arredo urbano di Firenze
Claudio Paolini
I luoghi del cibo
Claudio Paolini
I luoghi dell’intimità
Claudio Paolini
Dal focolare a legna al fornello elettrico
Claudio Paolini
La linea del tempo
Corriere fiorentino - 29/06/2016 - Gabriele Fredianelli
A Firenze si conobbero e si frequentarono pure nei salotti letterari, ma sembrarono abitare in due città diverse, almeno a leggere le loro parole. Se Stendhal definì il capoluogo  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati