Condividi: Vedi anche:
Gaetano Casoni

Diario fiorentino
Giugno-agosto 1944

Edizione anastatica



Polistampa, 2015
Pagine: 384
Caratteristiche: ill. b/n, cart., 12x17
ISBN: 9788859615460

Collana: Incontri, 4


Settore: DSU7 / Anastatiche
Anche: L6 / Diari, memorie / DSU1 / Storia


Prezzo: 18.00 €
Sconto: 15% (risparmio 2.70 €)

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda autore

Pubblicato originariamente nel 1946 con una tiratura assai limitata, il Diario fiorentino (giugno-agosto 1944) dell’avvocato Gaetano Casoni costituisce una fonte storica di grande interesse per Firenze, descrivendo le più drammatiche giornate dell’occupazione fascista della città. Vi si presentano i protagonisti della Liberazione e si descrive in particolare l’impegno dell’arcivescovo cardinale Elia Dalla Costa per la salvezza della popolazione civile e del patrimonio artistico della città. Da tempo introvabile, il prezioso testo torna oggi in una pregiata edizione anastatica.
Presentazione di Umberto Tombari, introduzione di Giulio Conticelli.

AA.VV.
L’identità religiosa di Firenze nel Novecento

Gian Paolo Meucci
Francesco Berti
Diario di un anno

Caro Giorgio… Caro Amintore…

Adone Zoli
Giovanni della Casa
Il Galateo di Messer Giovanni della Casa
Antonio Salandra
L’intervento
Mauro Servio Onorato
Commentario alle Bucoliche di Virgilio
Luigi Porte
Del Cammello Toscano
Cesare Arici
La coltivazione degli olivi
Ugo Foscolo
Dei Sepolcri
Giuseppe Giusti
Cronaca dei fatti di Toscana (1845-1849)
Toscana Oggi - 14/02/2016 - Riccardo Bigi
Estate 1944: Firenze vive uno dei momenti più drammatici della sua storia. La città è in mano ai fascisti della Repubblica di Salò, i soldati nazisti ne hanno fatto una base logistica importante per cercare di fermare l’avanzata degli Alleati  

QN - Il Resto del Carlino - La Nazione - Il Giorno - 04/02/2016 - Antonio Patuelli
Il “Diario fiorentino giugno-agosto 1944” di Gaetano Casoni è un ritorno ai principi nitidi e agli alti ideali maturati nelle difficoltà e nelle privazioni  

La Repubblica - 31/01/2016 - Simone Fortuna
La Resistenza. Non quella degli eroi, ma il lavoro della diplomazia: le mediazioni interne al Comitato di Liberazione; il dialogo con poteri  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati