Condividi: Vedi anche:
Renato Fucini in Riccardiana
La vita e le carte di un toscano “vero”

a cura di Giovanna Lazzi


Polistampa, 2014
Pagine: 152
Caratteristiche: ill. b/n, 16 tavv. col., br., 17x24
ISBN: 9788859613909

Collana: Biblioteca Riccardiana, 15


Settore: L1 / Studi, storia della letteratura
Anche: DSU5 / Archivistica

Vedi: Renato Fucini


Prezzo: 15.00 €
Sconto: 15% (risparmio 2.25 €)

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda curatore

Catalogo della mostra allestita alla Biblioteca Riccardiana di Firenze dal 22 maggio al 30 settembre 2014, il volume è dedicato alle lettere, ai documenti e ai volumi che gli eredi di Renato Fucini (1843-1921) hanno donato nel tempo alla Biblioteca, dove lo scrittore toscano negli ultimi anni della sua carriera aveva fatto “cose geniali” – come egli stesso afferma –, sottraendosi ai noiosi e gravosi impegni del suo lavoro di ispettore scolastico.
Nella sezione iconografica sono riprodotti  manoscritti, spartiti, piccoli disegni di pittori amici, carteggi con personalità dell’epoca e fotografie, in un itinerario variegato e complesso atto a delineare non solo le poliedriche caratteristiche del personaggio, ma soprattutto il suo ambiente familiare e di relazioni: il Renato uomo, più e oltre che letterato.

Testi di Andrea Barducci, Giovanna Lazzi, Neri Torrigiani, Martina Cianti, Maria Luisa Migliore, Maria Teresa Sansone, Ortensia Martinez Fucini, Anchise Tempestini, Luca Berni.

Giustina Manica

Simonetta Vespucci

Caffè Michelangiolo - a

Caffè Michelangiolo - a

Scarperia: la Firenze del contado

Rappresentare e misurare il mondo

A tavola con il Re
AA.VV.
I Danti Riccardiani

Testimonianze medicee a confronto

Immaginare l’autore

Carte di scena

Alambicchi di parole
La Nazione - 13/07/2014 - Guglielmo Vezzosi
Un autore sicuramente da recuperare valorizzare, così caro ai pisani, è Renato Fucini (Monterotondo di Massa Marittima 1843-Empoli 1921)  

La Nazione - 22/05/2014 - senza firma
Sarà inaugurata oggi presso la Biblioteca Riccardiana la mostra «Renato Fucini La vita e le carte di un toscano “vero”». In un gioiello di architettura barocca che conserva uno splendido  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati