Condividi: Vedi anche:
Miscellanea Storica della Valdelsa, a. CXVII, n. 1 (318)
Periodico Quadrimestrale della Società Storica della Valdelsa

La Società per il 150º dell’Unità d’Italia



Polistampa, 2012
Pagine: 120
Caratteristiche: br., 17x24
ISBN: 9788859610656


Settore: DSU1 / Storia


Prezzo: 12.00 €
Sconto: 15% (risparmio 1.80 €)

Abbonamento

“La Patria è una comunione di liberi e d’eguali affratellati in concordia di lavori verso un unico fine. La Patria non è un aggregato, è una associazione. Non v’è dunque Patria senza un diritto uniforme. Non v’è Patria dove l’uniformità di quel Diritto è violata dall’esistenza di caste, di privilegi, d’ineguaglianze dove non è principio comune accettato, riconosciuto, sviluppato da tutti. In nome del vostro amore alla Patria, voi combatterete senza tregua l’esistenza d’ogni privilegio, d’ogni ineguaglianza sul suolo che v’ha dato vita. Qualunque privilegio (…) è usurpazione, è tirannide; e voi dovete combatterla e spegnerla. La legge deve esprimere l’aspirazione generale, promuovere l’utile di tutti (…) La Nazione intera deve esser dunque, direttamente o indirettamente, legislatrice. La Patria non è un territorio; il territorio non ne è che la base. La Patria è l’idea che sorge su quello; è il pensiero d’amore, il senso di comunione che stringe in uno tutti i figli di quel territorio. Finché uno solo tra i vostri fratelli non è rappresentato dal proprio voto nello sviluppo della vita nazionale – finché uno solo vegeta ineducato fra gli educati – finché uno solo, capace e voglioso di lavoro, langue, per mancanza di lavoro, nella miseria – voi non avrete la Patria come dovreste averla, la Patria di tutti, la Patria per tutti. Il voto, l’educazione, il lavoro sono le tre colonne fondamentali della Nazione; non abbiate posa finché non siano per opera vostra solidamente innalzate.”
Giuseppe Mazzini, 23 aprile 1860

La Società per il 150º dell’Unità d’Italia
STUDI E RICERCHE
Giovanni Cipriani, Roma, Torino e Firenze 1846-1859 - Vittorio Parlato, Dal Granducato di Toscana al Regno d’Italia. Note sull’unificazione legislativa e amministrativa - Fabio Bertini, Il Risorgimento come tempo di trasformazione e la sua immagine per la Valdelsa - Roberto Boldrini, Prima dell’Unità d’Italia a Montaione. Qualche spunto sulle condizioni del capoluogo e del territorio tra il 1848 ed il 1860
NOTIZIARIO BIBLIOGRAFICO
Recensioni - Appunti bibliografici valdelsani (s.g.)
NOTIZIE ED EVENTI
Conferenze - Mostre
VITA DELLA SOCIETÀ


Testata: Miscellanea Storica della Valdelsa
Altri numeri della rivista catalogati: 299, 300-302, 303, 304-305, 306-308, 309-311, 312-314, 315-317, 319-320, 321-323
Matteo Cecchi
Palazzo del Pegaso
Marco Sagrestani

Anna Agostini
Istantanee dal Seicento
Luciano Iacoponi
Maurizio Fantappié
A letto con i Medici

Le inchieste agrarie in età liberale

Renzo De Felice
Daniela Cavini
Le Magnifiche dei Medici
Giorgio La Pira
Unità della Chiesa, unità del mondo
Zeffiro Ciuffoletti
Tre storie, una storia

Da Custoza a Mentana
Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati